Tentativi gravidanza: quando si parla di infertilità presunta?

Tentativi gravidanza

Tentativi gravidanza: quando si può parlare davvero di dubbio di infertilità? Ecco alcune informazioni

Rimanere incinta al primo tentativo rappresenta un desiderio importante per molte donne, che convogliano tutte le loro esigenze e tutti i loro desideri proprio nella gravidanza. Tuttavia, per evitare illusioni ma anche cocenti delusioni, è molto importante fare la giusta informazione in merito: perché per ottenere una gravidanza occorre prima di tutto esser tranquille, e consapevoli delle possibilità reali di concepire sin dal primo mese in cui si inizia a tentare di rimanere incinta.

Tentativi gravidanzaLe statistiche parlano chiaro: solo il 25% delle donne che iniziano questo percorso riesce a rimanere incinta al primo colpo, mentre per la maggior parte – il 60%, che è in fondo una percentuale non trascurabile – occorre attendere ancora qualche mese.

Per una restante percentuale, poi, è necessario attendere almeno un anno di tentativi prima di ricevere la notizia del test positivo. Questa è chiaramente una verità che fa riflettere, e che può far capire come, in effetti, non ci si debba subito allarmare se non si rimane incinta. Ma quando occorre iniziare a fare gli esami? Se, dopo un anno di tentativi mirati – rapporti consecutivi e mirati – non si ottiene una gravidanza, in quel caso è bene contattare un centro.

Be the first to comment on "Tentativi gravidanza: quando si parla di infertilità presunta?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*